Il mezzo   refrigerante   per   eccelenza

Con il termine Ghiaccio Secco viene comunemente denominata
l'Anidride Carbonica (CO2) allo stato solido che a pressione
atmosferica si trova ad una temperatura di circa -80░C.

Il Ghiaccio Secco come Agente Batteriostatico e Fungistatico

Un ulteriore vantaggio conseguente il suo utilizzo deriva dalla capacità batteriostatica e fungistatica dell'Anidride Carbonica con la quale il Ghiaccio Secco è prodotto. Tale caratteristica valida anche in condizioni ambiente, cioè temperatura ambiente e umidità ambiente, è esaltata se abbinata alle temperature basse e umidità limitate ottenibili utilizzando ghiaccio secco. La combinazione di tali caratteristiche trova incredibile interesse in special modo nel trasporto di prodotti alimentari nelle condizioni di "prodotto alimentare fresco". In tali tipi di prodotti si evidenziano i seguenti processi di degradazione:

  • Crescita della carica batterica (tutti i prodotti alimentari) 
  • Ossidazione oli essenziali (frutta, spezie, cacao, ecc.) 
  • Ossidazione delle fibre vegetali (verdure, frutta, ecc.) 
  • Ossidazione dell'emoglobina (carne rossa , ecc.)

Tutti i processi degradativi sopraindicati sono fortemente influenzati dalla temperatura, dall'umidità e dalla presenza di un agente batteriostatico come la CO2; in particolar modo:

  • La velocità di avanzamento dei processi sopraindicati è una funzione esponenziale della temperatura
  • La velocità di avanzamento degli stessi processi è aumentata a parità di temperatura dalla presenza di acqua depositata sul prodotto; tale acqua aumenta la velocità di assorbimento dell'ossigeno all'interno del prodotto alimentare stesso, inoltre, la sua presenza determina le condizioni ideali per la formazione di una soluzione madre nella quale la cultura batterica può più facilmente proliferare. 
  • La velocità di avanzamento degli stessi processi è diminuita a pari temperatura ed umidità presente, all'aumentare della concentrazione di CO2 presente nell'ambiente.
 

UTILIZZI DEL GHIACCIO SECCO